Home In evidenza San Donato, ecco chi sono

San Donato, ecco chi sono

715
0
CONDIVIDI
Il San Donato Tavarnelle

IL SAN DONATO TAVARNELLE rappresenta due comunità: San Donato in Poggio, che è una frazione del comune di Tavarnelle Val di Pesa, l’altra appartenente alla città metropolitana di Firenze, in Toscana.
Dal mese di gennaio scorso, la sua impresa di ottenere la salvezza diretta nel girone E della serie D, è stata affidata a mister Roberto Malotti. Classe 1961, molto conosciuto nel mondo dilettantistico toscano e in quello della Serie D, Malotti ha guidato il Prato in Lega Pro (prima subentrando a De Petrillo e salvando i lanieri, poi venendo richiamato al posto di Acori nell’annata successiva). Precedentemente in Serie D era stato alla guida di Sangiovannese e Sestese.
Malotti è il valore aggiunto in termini di grinta e attaccamento per i suoi ragazzi, che scenderanno in campo al Viviani senza il difensore centrale e capitano Frosali, squalificato ancora per due turni (quindi mancherà anche al ritorno), ma ritrova l’altro centrale Manganelli. In attacco giocherà certamente Pozzi, ex attaccante di Cesena, Parma, Empoli, Sampdoria, solo per citare le più importanti esperienze di A e B, ed accanto a lui ci sarà Regoli, già a segno 8 volte in questa stagione, mentre in mezzo al campo, accanto all’esperienza di Caciagli (364 partite tra C1 e C2) ci saranno Islamaj e Cela, due giovani albanesi.
Nell’entourage toscano c’è un clima di grande emozione, soprattutto perchè i tanti giovani in organico si cimenteranno con la realtà di Potenza e con un pubblico che si annuncia numeroso e festante. Malotti opterà per una squadra spumeggiante o si affiderà all’esperienza per uscire indenne dal Viviani e giocarsi tutto al ritorno?