Home In evidenza Siracusa: Per la panchina c’è “Il Maradona Dell’Etna”

Siracusa: Per la panchina c’è “Il Maradona Dell’Etna”

323
0
CONDIVIDI
Giuseppe Pagana - Foto Mondo Calcio News
Giuseppe Pagana - Foto Mondo Calcio News

“Nemo Propheta In Patria”, un proverbio spesso accostato a chi si trova ad operare in casa propria. Questo modus dicendi si sposa a meraviglia con la storia di un giovane tecnico siciliano che sta ripercorrendo le orme di Boscaglia, che con il suo Trapani partì dall’Eccellenza per arrivare in Serie B. Paragone calzante con la storia di mister Giuseppe Pagana, simpaticamente ribattezzato “Maradona dell’Etna”, per le sue movenze da fantasista con basso, messe in scena nell’omonimo vulcano situato nella parte orientale della Sicilia. Dopo una carriera da calciatore che lo vede protagonista in tutte le categorie, eccetto la massima serie, il tecnico troinese decide di ripartire con la squadra della sua città (9 mila abitanti in provincia di Enna) nelle vesti di allenatore. Risultati grandiosi, con  il doppio salto dalla Promozione alla Serie D in tre anni. Proprio nel campionato di Quarta Serie nazionale, arriva la sconfitta nello spareggio di Reggio Calabria contro la Vibonese dopo la lotteria dei calci di rigore e valevole per l’accesso in Serie C. La squadra del patron Giovanni Alì ha fatto parlare di sè l’Italia calcistica attraverso il bel gioco e l’elevato numero di stranieri in rosa. Il tecnico Pagana è ambito oggi proprio dal Siracusa, soprattutto se quest’ultimo dovesse essere rilevato proprio da Giovanni Alì. Entrambi potrebbero far parte attiva del sodalizio aretuseo.