lunedì 26 Febbraio 2024
spot_img

L’Andria vince tra botte e tensioni
L

DA ANDRIAVIVA.IT
Alla quinta giornata, arriva il primo successo in campionato della Fidelis Andria: sbancato con il punteggio di 1-3 il “Nuovo Romagnoli” di Campobasso, al termine di una gara rocambolesca soprattutto nel secondo tempo tra il 64′ e il 68′. I biancazzurri salgono a quota 5 punti in classifica e mercoledì attendono il Foggia al “Degli Ulivi” per il turno infrasettimanale.

Dopo un avvio equilibrato, la prima occasione è per i padroni di casa al 12′ con Di Francesco che rientra sul sinistro in area di rigore, ma la sua conclusione finisce di poco sopra la traversa. Meglio i molisani nel primo tempo, mentre gli ospiti non riescono ad essere lucidi in zona offensiva e non creano pericoli alla retroguardia di casa. Buona chance per il Campobasso anche al 23′: Tenkorang stacca al centro dell’area piccola sugli sviluppi di un calcio d’angolo ma non riesce a dare precisione, e la sfera si perde sopra la traversa. Dini chiamato in causa al 31′ sul colpo di testa di Bontà a centro area, e tre minuti più tardi il centrocampista di casa calcia da fuori area, mandando il pallone di poco a lato. Buona la gestione della partita da parte del Campobasso, che gioca con una difesa molto alta e in qualche occasione concede azioni di contropiede alla Fidelis, che però non riesce mai a calciare verso lo specchio della porta. L’ultima occasione del primo tempo arriva al 43′: Rossetti calcia da pochi passi ma il suo tentativo finisce alto di pochissimo.

I biancazzurri rientrano dagli spogliatoi con un piglio diverso: al 46′ primo tiro in porta dei federiciani con un destro da fuori area di Bonavolontà, tentativo potente ma centrale bloccato da Raccichini. Sei minuti dopo il numero 30 biancazzurro ci prova ancora dalla distanza, questa volta con il sinistro, ma la sfera finisce alta. Campobasso pericoloso al 53′: destro di Candellori di prima intenzione da fuori area, Tenkorang non ci arriva di un soffio al centro dell’area di rigore. L’inerzia del match cambia al 55′: bel passaggio filtrante di Benvenga per Bubas che protegge il pallone spalle alla porta ma viene steso in area da Sbardella: calcio di rigore per la Fidelis, dal dischetto va Di Piazza che spiazza Raccichini e porta avanti i biancazzurri. Un minuto dopo, Fidelis vicina anche al raddoppio ma Casoli si divora il gol sparando sopra la traversa un tap-in da pochi passi dopo la respinta di Raccichini. La sfida si accende improvvisamente e anche dall’altra parte Dini corre un pericolo al 58′: cross per Di Francesco che davanti alla porta non riesce a spingere la sfera in rete arrivando leggermente in ritardo sul cross. Incredibile quello che succede dopo l’ora di gioco: al 64′ il Campobasso restituisce il pallone alla Fidelis, ma Tenkorang se ne va da solo verso la porta con tutti i giocatori biancazzurri fermi e segna la rete del pareggio, scatenando la reazione della compagine ospite arrabbiata per la scorrettezza. Passano tre minuti e i padroni di casa “restituiscono il favore” facendo segnare a Bubas la rete del nuovo vantaggio ospite. Passato il clamoroso momento di tensione, si torna alla normalità e al 71′ i federiciani vanno a un passo dal terzo gol: punizione di Carullo e zampata di Bonavolontà che finisce di un soffio a lato. Al 75′ risponde il Campobasso: il neo-entrato Vitali rientra sul sinistro e conclude a giro ma Dini respinge con sicurezza. Nel finale i padroni di casa attaccano a testa bassa per cercare il pareggio, mentre i biancazzurri si affidano alle ripartenze. Trema la retroguardia ospite all’89’: cross di Sbardella e incornata di Emmausso che schiacca a centro area ma non trova la porta per questione di centimetri. Con i molisani sbilanciati in avanti, la Fidelis va a chiudere la partita in contropiede: Alberti calcia in area ma viene murato, sulla ribattuta arriva Bolognese che calcia a botta sicura, miracolo di Raccichini che respinge con una parata incredibile ma il pallone torna sul sinistro del centrocampista biancazzurro che sigla il tris definitivo.

CAMPOBASSO (4-3-3): 1 Raccichini; 2 Sbardella, 6 Dalmazzi, 30 Magrì, 3 Vanzan (72′ Pace); 18 Candellori, 7 Bontà (77′ Nacci), 16 Tenkorang (86′ De Biase); 14 Di Francesco (72′ Emmausso), 9 Rossetti, 21 Liguori (72′ Vitali).
PANCHINA: 12 Zamarion, 22 Cocco, 4 Nacci, 5 Menna, 10 Emmausso, 11 Pace, 13 Martino, 17 De Biase, 19 Giunta, 20 Ciocca, 37 Vitali.
ALLENATORE: Mirko Cudini.

FIDELIS ANDRIA (3-5-2): 99 Dini; 13 Lacassia, 90 Alcibiade, 23 Sabatino; 7 Benvenga, 10 Di Noia (72′ Bolognese), 30 Bonavolontà (82′ Bordin), 20 Casoli (82′ Gaeta), 3 Carullo; 9 Di Piazza (59′ Alberti), 19 Bubas (82′ Tulli).
PANCHINA: 1 Vandelli, 4 Venturini, 5 Fontana, 6 Dipinto, 8 Bolognese, 14 De Marino, 17 Avantaggiato, 18 Bordin, 21 Nunzella, 24 Gaeta, 26 Tulli, 29 Alberti.
ALLENATORE: Luigi Panarelli.

MARCATORI: 55′ Di Piazza (FA), 64′ Tenkorang (CA), 67′ Bubas (FA), 92′ Bolognese (FA)

AMMONITI: 47′ Carullo (FA), 54′ Sbardella (CA)

Link:https://www.google.it/amp/s/www.andriaviva.it/amp/sport/serie-c-prima-vittoria-della-fidelis-andria-in-una-gara-rocambolesca-1-3-a-campobasso/

spot_img
spot_img

ARTICOLI CORRELATI

- Advertisement -spot_img

ULTIMI ARTICOLI

- Advertisement -spot_img