lunedì 15 Luglio 2024

Bari, un inizio da record
B

DA TUTTOBARI.COM
Mai era successo nelle ultime quattro stagioni che la capolista avesse così tanti punti di vantaggio sulla più diretta inseguitrice. Nell’annata 2017-2018, quella del ritorno in cadetteria del Lecce, a questo punto del campionato i salentini erano già saldamente in testa alla classifica, ma con la metà dei punti di vantaggio del Bari sul Catania secondo. L’anno seguente sono ancora gli etnei a inseguire, queste volta la sorprendente Juve Stabia di Fabio Caserta, prima a pari punti con il sodalizio siciliano, che a fine stagione scivolerà a ben quindici punti di distanza dalle vespe.

Nel campionato 2019-2020, la prima dei biancorossi nelle sabbie mobili della Serie C, i futuri campioni della Reggina di questi tempi erano ben lontani dalla prima posizione, stazionando al terzo posto con tre punti di ritardo sulla Ternana leader. Decisamente più staccati i galletti, fermo a quota quattordici punti e reduce da un avvio di stagione al di sotto delle aspettative. Situazione capovolta nella stagione successiva, con la Ternana ancora in fase di rodaggio e questa volta nella veste di inseguitrice della meteora Teramo, avanti di due punti sulle Fere di Cristiano Lucarelli. Per il Bari un altro avvio negativo, anticipo di quella che sarà in seguito una delle stagioni peggiori della recente storia della compagine pugliese

spot_img
spot_img

ARTICOLI CORRELATI

- Advertisement -spot_img

ULTIMI ARTICOLI

Bari, un inizio da record
B

DA TUTTOBARI.COM
Mai era successo nelle ultime quattro stagioni che la capolista avesse così tanti punti di vantaggio sulla più diretta inseguitrice. Nell’annata 2017-2018, quella del ritorno in cadetteria del Lecce, a questo punto del campionato i salentini erano già saldamente in testa alla classifica, ma con la metà dei punti di vantaggio del Bari sul Catania secondo. L’anno seguente sono ancora gli etnei a inseguire, queste volta la sorprendente Juve Stabia di Fabio Caserta, prima a pari punti con il sodalizio siciliano, che a fine stagione scivolerà a ben quindici punti di distanza dalle vespe.

Nel campionato 2019-2020, la prima dei biancorossi nelle sabbie mobili della Serie C, i futuri campioni della Reggina di questi tempi erano ben lontani dalla prima posizione, stazionando al terzo posto con tre punti di ritardo sulla Ternana leader. Decisamente più staccati i galletti, fermo a quota quattordici punti e reduce da un avvio di stagione al di sotto delle aspettative. Situazione capovolta nella stagione successiva, con la Ternana ancora in fase di rodaggio e questa volta nella veste di inseguitrice della meteora Teramo, avanti di due punti sulle Fere di Cristiano Lucarelli. Per il Bari un altro avvio negativo, anticipo di quella che sarà in seguito una delle stagioni peggiori della recente storia della compagine pugliese

ARTICOLI CORRELATI

ULTIMI ARTICOLI

Bari, un inizio da record
B

DA TUTTOBARI.COM
Mai era successo nelle ultime quattro stagioni che la capolista avesse così tanti punti di vantaggio sulla più diretta inseguitrice. Nell’annata 2017-2018, quella del ritorno in cadetteria del Lecce, a questo punto del campionato i salentini erano già saldamente in testa alla classifica, ma con la metà dei punti di vantaggio del Bari sul Catania secondo. L’anno seguente sono ancora gli etnei a inseguire, queste volta la sorprendente Juve Stabia di Fabio Caserta, prima a pari punti con il sodalizio siciliano, che a fine stagione scivolerà a ben quindici punti di distanza dalle vespe.

Nel campionato 2019-2020, la prima dei biancorossi nelle sabbie mobili della Serie C, i futuri campioni della Reggina di questi tempi erano ben lontani dalla prima posizione, stazionando al terzo posto con tre punti di ritardo sulla Ternana leader. Decisamente più staccati i galletti, fermo a quota quattordici punti e reduce da un avvio di stagione al di sotto delle aspettative. Situazione capovolta nella stagione successiva, con la Ternana ancora in fase di rodaggio e questa volta nella veste di inseguitrice della meteora Teramo, avanti di due punti sulle Fere di Cristiano Lucarelli. Per il Bari un altro avvio negativo, anticipo di quella che sarà in seguito una delle stagioni peggiori della recente storia della compagine pugliese

ARTICOLI CORRELATI

ULTIMI ARTICOLI