mercoledì 27 Settembre 2023
spot_img

Palermo, ecco chi potrebbe sostituire Filippi
P

DAL GIORNALE DI SICILIA
Ore decisive per l’arrivo del nuovo allenatore al Palermo. Il ventaglio dei candidati a prendere il posto di Giacomo Filippi si è drasticamente ridotto: i nomi di Eugenio Corini, Delio Rossi, Mimmo Di Carlo e Stefano Di Benedetto (attuale tecnico della formazione Primavera) sembrano dissolversi. Concreta, invece, la pista che conduce a Silvio Baldini.

Una vecchia conoscenza per i colori rosanero. Baldini, nato a Massa 63 anni fa inizia la sua carriera nelle categorie inferiori con le esperienze sulle panchine di Viareggio, Massese, Siena, Carrarese, Chievo e Brescia. I primi successi arrivano con l’Empoli che ha guidato alla promozione in serie A nel 2002. Poi allenerà Palermo, Parma, Lecce, Catania e Vicenza, prima dell’ultima esperienza in panchina, alla Carrarese, la squadra della sua città. Incarico che ha accettato senza stipendio, perchè ama profondamente quel club. Lo scorso 10 aprile, però, rassegna le proprie dimissioni.
L’esperienza di Baldini al Palermo
Al termine della stagione 2002-2003 l’allenatore toscano decide di lasciare l’Empoli e assume l’incarico di tecnico del Palermo, firmando un contratto triennale da un milione di euro a stagione. Nonostante la squadra si trovi in una posizione di classifica molto vantaggiosa (terzo posto, piena zona promozione), la prima esperienza di Baldini in Sicilia finisce con un esonero (il 26 gennaio 2004), a causa di incomprensioni tra il tecnico e il presidente Maurizio Zamparini.

Si chiude dopo un anno la gestione Filippi
Con l’arrivo del nuovo allenatore si chiuderebbe dopo solo un anno l’esperienza di Giacomo Filippi sulla panchina rosanero. Il tecnico originario di Partinico, a metà della scorsa stagione, ha preso le redini della squadra e l’ha condotta al settimo posto, con l’accesso ai playoff. Confermato alla guida della squadra l’ha portata fino a raggiungere il secondo posto in classifica, alle spalle dell’imprendibile Bari. Le ultime prestazioni (ko nel derby col Catania, ma non solo…), il gioco latente e i tanti, troppi, cartellini rossi, hanno evidenziato una resa che ha indotto il club a dare (finalmente) un nuovo volto alla panchina. I rosanero nelle ultime cinque partite hanno messo in serie tre sconfitte, due pareggi e una vittoria e sono fermi a quota 33, undici in meno della capolista pugliese. L’annuncio di Baldini sembra imminente, si attende l’ufficialità da parte del club. Al Palermo serve una scossa per continuare a perseguire senza indugi l’obiettivo stagionale.

spot_img
spot_img

ARTICOLI CORRELATI

- Advertisement -spot_img

ULTIMI ARTICOLI

- Advertisement -spot_img