lunedì 15 Luglio 2024

L’Andria rovina la festa del Bari
L

Grande delusione al termine del derby con la Fidelis Andria. Un Bari nettamente sottotono non riesce a soddisfare le aspettative dei numerosissimi tifosi presenti al San Nicola e rimanda così una festa promozione annunciata dopo il pari del Catanzaro. Il prossimo appuntamento è previsto per domenica nella trasferta di Latina, dove servirà una vittoria per aggiudicarsi il campionato.

95′ – Triplice fischio finale

93′ – Fiammata di Cheddira, che prova a sorprendere con un tiro al volo Saracco: palla alta

92′ – Ammonito Bonavolontà

91′ – Chance per il Bari. Traversone di Belli su cui la difesa pasticcia e la sfera finisce a Mazzotta, che ci prova di prima intenzione: tiro potente e centrale, bloccata dal portiere ospite

90′ – Cinque minuti di recupero

89′ – Cambio Andria: Ortisi prende il posto di Urso

86′ – Cheddira molto attivo ma impreciso nell’ultimo passaggio

83′ – Tornano a farsi vedere gli ospiti. Testa di Monterisi, parata semplice per Polverino

83′ – Fallo tattico di Belli: giallo per lui

81′ – Cambio per l’Andria: in Bortoletti, out Benvenga

80′ – Ultima sostituzione per il Bari: fuori un deludente Galano, dentro Simeri

78′ – Primo cambio per l’Andria: Messina rimpiazza Sorrentino

77′ – Nulla di fatto ma il forcing dei galletti è insistente in questi minuti

76′ – Ancora Bari in avanti. Sarà corner

75′ – Citro ancora particolarmente attivo, riuscendo a recuperare un pallone che sembrava perso, ma non c’è nessuno sul suo cross in mezzo

74′ – Citro giù in area: niente rigore. Decisione corretta

72′ – Cambio a sorpresa di Mignani: out Antenucci, in Citro

72′ – Mallamo trova spazio al limite dell’area ma calcia altissimo

67′ – Sul secondo corner consecutivo, Saracco intercetta agevolmente in uscita

66′ – Triplo cambio per il Bari. Dentro Bianco, Mallamo e Belli, fuori Maita, D’Errico e Celiento

65′ – Il Bari spreca un’enorme opportunità. Antenucci lavora un buon pallone e serve Galano, che avanza e serve D’Errico. Il centrocampista converge sul destro ma spara altissimo. C’è stata una deviazione, sarà corner

62′ – Bella discesa di Carullo sulla sinistra che serve a centro area Sorrentino. L’attaccante va al tiro ma. grazie al disturbo di Gigliotti, manda alto

59′ – Altro tentativo di Cheddira, che da posizione defilata non riesce ad impensierire seriamente Saracco

56′ – Ammonito Gigliotti dopo un duro contrasto aereo con Urso

55′ – Ancora Bari pericoloso. Bel traversone dalla destra di Celiento per Cheddira, che trova un grande stacco di testa, senza però riuscire a dare forza alla sfera: blocca Saracco 

54′ – Maita va via in velocità a due avversari ma sbaglia la misura del passaggio per Cheddira. Sprecata un’ottima chance

51′ – Ottima presa sicura in uscita alta di Polverino

50′ – Bellissimo lancio in profondità per Ciotti, recuperato in extremis da Mazzotta. Grandissimo recupero del terzino, si ripartirà con un corner

47′ – Subito una grande opportunità per il Bari. Bel lavoro sull’asse mancino D’Errico-Mazzotta, che mette al centro per Maita. Il centrocampista, solo in prossimità del dischetto del rigore, calcia ma viene murato da un difensore ospite

46′ – Inizia il secondo tempo

Nessun gol e poche emozioni in questo primo tempo tra Bari e Fidelis Andria. Nonostante il predominio territoriale, i galletti non hanno creato vere azione pericolose. Servirà maggiore incisività e precisione per sbloccare la gara ed arrivare così all’obiettivo promozione. 

45′ – Niente recupero, termina la prima frazione

44′ – Risponde subito l’Andria ma il tiro sbilenco di Sorrentino è facile preda di Polverino

44′ – Bel dialogo Maiello-Celiento, fermato in extremis al momento dell’appoggio a centro area 

42′ – Fallo di Gigliotti, che ferma Urso con una manata

39′ – Galano spreca una buona opportunità, simbolo di una prestazione nettamente sottotono fino a questo momento

38′ – Rovesciata di Celiento da posizione defilata, nessun problema per il portiere dell’Andria

34′ – Antenucci fermato da un dubbio fuorigioco

32′ – Provvidenziale colpo di testa in chiusura di Terranova, primo corner per gli ospiti. Sugli sviluppi l’arbitro ferma tutto per un fallo in attacco

29′ – Sponda di Celiento e presa sicura di Saracco

28′ – Mazzotta fa secco Benvenga, che lo stende alle porte dell’area. Punizione pericolosa per i galletti

26′ – Un paio di folate offensive dell’Andria, respinte con qualche difficoltà dai difensori biancorossi

24′ – Ritmi più bassi in questa fase con il Bari che fatica a trovare il pertugio

21′ – Calcio di punizione insidioso di Maiello, smanacciato in corner da Saracco

17′ – Illuminante assist di Maiello per Antenucci, che però incespica al momento dell’aggancio

15′ – Testa di Gigliotti: palla alta

15′ – Primo angolo della gara, guadagnato da Celiento

12′ – Bella ripartenza del Bari con Antenucci, che serve Galano sulla trequarti offensiva. Conclusione fiacca respinta dalla retroguardia azzurra

12′ – Ospiti propositivi in avanti ma il tentativo di Casoli finisce alle stelle

11′ – Lancio di Maiello troppo lungo per Cheddira

8′ – Risponde immediatamente l’Andria con un’incurisione e tiro da parte di Ciotti: palla a lato. Sorpreso Mazzotta nell’occasione

8′ – La prima conclusione è di Maita: debole ed intercettato facilmente da Saracco

7′ – Fermato Cheddira lanciato a rete dalla chiamata del guardalinee

5′ – Ottima copertura di Alcibiade che sventa l’inserimento di Cheddira

3′ – Bellissima la cornice di pubblico che infiamma un’atmosfera già caldissima per la posta in palio

1′ – Pronti via, Bari in attacco con Maita che va giù in area e si becca il giallo per simulazione. Decisione severa

1′ – Inizia il match, possesso agli ospiti

Potrebbe essere la giornata decisiva per la promozione del Bari. Il pareggio del Catanzaro contro la Juve Stabia fornisce un assist perfetto per raggiungere in anticipo l’obiettivo stagionale, scenario però verificabile solo in caso di successo nel derby contro la Fidelis Andria. Diverse le novità nell’undici titolare, su tutte in difesa dove spicca il rientro di Celiento nel ruolo di terzino destroe di Gigliotti al centro (panchina per Di Cesare). Sulla trequarti spazio a Galano, con Botta (non al meglio) che sia accomoda in panchina.

Le formazioni ufficiali:

Bari (4-3-1-2): Polverino; Celiento, Terranova, Gigliotti, Mazzotta; Maita, Maiello, D’Errico; Galano; Antenucci, Cheddira. All. Mignani

Panchina: Frattali, Di Cesare, Bianco, Simeri, Botta, Citro, Misuraca, Belli, Scavone, Ricci, Mallamo, Paponi 

Fidelis Andria (4-2-3-1): Saracco; Monterisi, Benvenga, Alcibiade, Nunzella; Urso, Bonavolontà; Ciotti, Casoli, Carullo; Sorrentino. All. Di Leo

Panchina: Vandelli, Paparesta, Legittimo, Bolognese, Messina, De Marino, Riggio, Di Schiena, Cirillo, Calamita, Ortisi, Bortoletti

Arbitro: Paride Tremolada di Monza

Assistenti: Alex Cavallina Parma e Amedeo Fine di Battipaglia

spot_img
spot_img

ARTICOLI CORRELATI

- Advertisement -spot_img

ULTIMI ARTICOLI

L’Andria rovina la festa del Bari
L

Grande delusione al termine del derby con la Fidelis Andria. Un Bari nettamente sottotono non riesce a soddisfare le aspettative dei numerosissimi tifosi presenti al San Nicola e rimanda così una festa promozione annunciata dopo il pari del Catanzaro. Il prossimo appuntamento è previsto per domenica nella trasferta di Latina, dove servirà una vittoria per aggiudicarsi il campionato.

95′ – Triplice fischio finale

93′ – Fiammata di Cheddira, che prova a sorprendere con un tiro al volo Saracco: palla alta

92′ – Ammonito Bonavolontà

91′ – Chance per il Bari. Traversone di Belli su cui la difesa pasticcia e la sfera finisce a Mazzotta, che ci prova di prima intenzione: tiro potente e centrale, bloccata dal portiere ospite

90′ – Cinque minuti di recupero

89′ – Cambio Andria: Ortisi prende il posto di Urso

86′ – Cheddira molto attivo ma impreciso nell’ultimo passaggio

83′ – Tornano a farsi vedere gli ospiti. Testa di Monterisi, parata semplice per Polverino

83′ – Fallo tattico di Belli: giallo per lui

81′ – Cambio per l’Andria: in Bortoletti, out Benvenga

80′ – Ultima sostituzione per il Bari: fuori un deludente Galano, dentro Simeri

78′ – Primo cambio per l’Andria: Messina rimpiazza Sorrentino

77′ – Nulla di fatto ma il forcing dei galletti è insistente in questi minuti

76′ – Ancora Bari in avanti. Sarà corner

75′ – Citro ancora particolarmente attivo, riuscendo a recuperare un pallone che sembrava perso, ma non c’è nessuno sul suo cross in mezzo

74′ – Citro giù in area: niente rigore. Decisione corretta

72′ – Cambio a sorpresa di Mignani: out Antenucci, in Citro

72′ – Mallamo trova spazio al limite dell’area ma calcia altissimo

67′ – Sul secondo corner consecutivo, Saracco intercetta agevolmente in uscita

66′ – Triplo cambio per il Bari. Dentro Bianco, Mallamo e Belli, fuori Maita, D’Errico e Celiento

65′ – Il Bari spreca un’enorme opportunità. Antenucci lavora un buon pallone e serve Galano, che avanza e serve D’Errico. Il centrocampista converge sul destro ma spara altissimo. C’è stata una deviazione, sarà corner

62′ – Bella discesa di Carullo sulla sinistra che serve a centro area Sorrentino. L’attaccante va al tiro ma. grazie al disturbo di Gigliotti, manda alto

59′ – Altro tentativo di Cheddira, che da posizione defilata non riesce ad impensierire seriamente Saracco

56′ – Ammonito Gigliotti dopo un duro contrasto aereo con Urso

55′ – Ancora Bari pericoloso. Bel traversone dalla destra di Celiento per Cheddira, che trova un grande stacco di testa, senza però riuscire a dare forza alla sfera: blocca Saracco 

54′ – Maita va via in velocità a due avversari ma sbaglia la misura del passaggio per Cheddira. Sprecata un’ottima chance

51′ – Ottima presa sicura in uscita alta di Polverino

50′ – Bellissimo lancio in profondità per Ciotti, recuperato in extremis da Mazzotta. Grandissimo recupero del terzino, si ripartirà con un corner

47′ – Subito una grande opportunità per il Bari. Bel lavoro sull’asse mancino D’Errico-Mazzotta, che mette al centro per Maita. Il centrocampista, solo in prossimità del dischetto del rigore, calcia ma viene murato da un difensore ospite

46′ – Inizia il secondo tempo

Nessun gol e poche emozioni in questo primo tempo tra Bari e Fidelis Andria. Nonostante il predominio territoriale, i galletti non hanno creato vere azione pericolose. Servirà maggiore incisività e precisione per sbloccare la gara ed arrivare così all’obiettivo promozione. 

45′ – Niente recupero, termina la prima frazione

44′ – Risponde subito l’Andria ma il tiro sbilenco di Sorrentino è facile preda di Polverino

44′ – Bel dialogo Maiello-Celiento, fermato in extremis al momento dell’appoggio a centro area 

42′ – Fallo di Gigliotti, che ferma Urso con una manata

39′ – Galano spreca una buona opportunità, simbolo di una prestazione nettamente sottotono fino a questo momento

38′ – Rovesciata di Celiento da posizione defilata, nessun problema per il portiere dell’Andria

34′ – Antenucci fermato da un dubbio fuorigioco

32′ – Provvidenziale colpo di testa in chiusura di Terranova, primo corner per gli ospiti. Sugli sviluppi l’arbitro ferma tutto per un fallo in attacco

29′ – Sponda di Celiento e presa sicura di Saracco

28′ – Mazzotta fa secco Benvenga, che lo stende alle porte dell’area. Punizione pericolosa per i galletti

26′ – Un paio di folate offensive dell’Andria, respinte con qualche difficoltà dai difensori biancorossi

24′ – Ritmi più bassi in questa fase con il Bari che fatica a trovare il pertugio

21′ – Calcio di punizione insidioso di Maiello, smanacciato in corner da Saracco

17′ – Illuminante assist di Maiello per Antenucci, che però incespica al momento dell’aggancio

15′ – Testa di Gigliotti: palla alta

15′ – Primo angolo della gara, guadagnato da Celiento

12′ – Bella ripartenza del Bari con Antenucci, che serve Galano sulla trequarti offensiva. Conclusione fiacca respinta dalla retroguardia azzurra

12′ – Ospiti propositivi in avanti ma il tentativo di Casoli finisce alle stelle

11′ – Lancio di Maiello troppo lungo per Cheddira

8′ – Risponde immediatamente l’Andria con un’incurisione e tiro da parte di Ciotti: palla a lato. Sorpreso Mazzotta nell’occasione

8′ – La prima conclusione è di Maita: debole ed intercettato facilmente da Saracco

7′ – Fermato Cheddira lanciato a rete dalla chiamata del guardalinee

5′ – Ottima copertura di Alcibiade che sventa l’inserimento di Cheddira

3′ – Bellissima la cornice di pubblico che infiamma un’atmosfera già caldissima per la posta in palio

1′ – Pronti via, Bari in attacco con Maita che va giù in area e si becca il giallo per simulazione. Decisione severa

1′ – Inizia il match, possesso agli ospiti

Potrebbe essere la giornata decisiva per la promozione del Bari. Il pareggio del Catanzaro contro la Juve Stabia fornisce un assist perfetto per raggiungere in anticipo l’obiettivo stagionale, scenario però verificabile solo in caso di successo nel derby contro la Fidelis Andria. Diverse le novità nell’undici titolare, su tutte in difesa dove spicca il rientro di Celiento nel ruolo di terzino destroe di Gigliotti al centro (panchina per Di Cesare). Sulla trequarti spazio a Galano, con Botta (non al meglio) che sia accomoda in panchina.

Le formazioni ufficiali:

Bari (4-3-1-2): Polverino; Celiento, Terranova, Gigliotti, Mazzotta; Maita, Maiello, D’Errico; Galano; Antenucci, Cheddira. All. Mignani

Panchina: Frattali, Di Cesare, Bianco, Simeri, Botta, Citro, Misuraca, Belli, Scavone, Ricci, Mallamo, Paponi 

Fidelis Andria (4-2-3-1): Saracco; Monterisi, Benvenga, Alcibiade, Nunzella; Urso, Bonavolontà; Ciotti, Casoli, Carullo; Sorrentino. All. Di Leo

Panchina: Vandelli, Paparesta, Legittimo, Bolognese, Messina, De Marino, Riggio, Di Schiena, Cirillo, Calamita, Ortisi, Bortoletti

Arbitro: Paride Tremolada di Monza

Assistenti: Alex Cavallina Parma e Amedeo Fine di Battipaglia

ARTICOLI CORRELATI

ULTIMI ARTICOLI

L’Andria rovina la festa del Bari
L

Grande delusione al termine del derby con la Fidelis Andria. Un Bari nettamente sottotono non riesce a soddisfare le aspettative dei numerosissimi tifosi presenti al San Nicola e rimanda così una festa promozione annunciata dopo il pari del Catanzaro. Il prossimo appuntamento è previsto per domenica nella trasferta di Latina, dove servirà una vittoria per aggiudicarsi il campionato.

95′ – Triplice fischio finale

93′ – Fiammata di Cheddira, che prova a sorprendere con un tiro al volo Saracco: palla alta

92′ – Ammonito Bonavolontà

91′ – Chance per il Bari. Traversone di Belli su cui la difesa pasticcia e la sfera finisce a Mazzotta, che ci prova di prima intenzione: tiro potente e centrale, bloccata dal portiere ospite

90′ – Cinque minuti di recupero

89′ – Cambio Andria: Ortisi prende il posto di Urso

86′ – Cheddira molto attivo ma impreciso nell’ultimo passaggio

83′ – Tornano a farsi vedere gli ospiti. Testa di Monterisi, parata semplice per Polverino

83′ – Fallo tattico di Belli: giallo per lui

81′ – Cambio per l’Andria: in Bortoletti, out Benvenga

80′ – Ultima sostituzione per il Bari: fuori un deludente Galano, dentro Simeri

78′ – Primo cambio per l’Andria: Messina rimpiazza Sorrentino

77′ – Nulla di fatto ma il forcing dei galletti è insistente in questi minuti

76′ – Ancora Bari in avanti. Sarà corner

75′ – Citro ancora particolarmente attivo, riuscendo a recuperare un pallone che sembrava perso, ma non c’è nessuno sul suo cross in mezzo

74′ – Citro giù in area: niente rigore. Decisione corretta

72′ – Cambio a sorpresa di Mignani: out Antenucci, in Citro

72′ – Mallamo trova spazio al limite dell’area ma calcia altissimo

67′ – Sul secondo corner consecutivo, Saracco intercetta agevolmente in uscita

66′ – Triplo cambio per il Bari. Dentro Bianco, Mallamo e Belli, fuori Maita, D’Errico e Celiento

65′ – Il Bari spreca un’enorme opportunità. Antenucci lavora un buon pallone e serve Galano, che avanza e serve D’Errico. Il centrocampista converge sul destro ma spara altissimo. C’è stata una deviazione, sarà corner

62′ – Bella discesa di Carullo sulla sinistra che serve a centro area Sorrentino. L’attaccante va al tiro ma. grazie al disturbo di Gigliotti, manda alto

59′ – Altro tentativo di Cheddira, che da posizione defilata non riesce ad impensierire seriamente Saracco

56′ – Ammonito Gigliotti dopo un duro contrasto aereo con Urso

55′ – Ancora Bari pericoloso. Bel traversone dalla destra di Celiento per Cheddira, che trova un grande stacco di testa, senza però riuscire a dare forza alla sfera: blocca Saracco 

54′ – Maita va via in velocità a due avversari ma sbaglia la misura del passaggio per Cheddira. Sprecata un’ottima chance

51′ – Ottima presa sicura in uscita alta di Polverino

50′ – Bellissimo lancio in profondità per Ciotti, recuperato in extremis da Mazzotta. Grandissimo recupero del terzino, si ripartirà con un corner

47′ – Subito una grande opportunità per il Bari. Bel lavoro sull’asse mancino D’Errico-Mazzotta, che mette al centro per Maita. Il centrocampista, solo in prossimità del dischetto del rigore, calcia ma viene murato da un difensore ospite

46′ – Inizia il secondo tempo

Nessun gol e poche emozioni in questo primo tempo tra Bari e Fidelis Andria. Nonostante il predominio territoriale, i galletti non hanno creato vere azione pericolose. Servirà maggiore incisività e precisione per sbloccare la gara ed arrivare così all’obiettivo promozione. 

45′ – Niente recupero, termina la prima frazione

44′ – Risponde subito l’Andria ma il tiro sbilenco di Sorrentino è facile preda di Polverino

44′ – Bel dialogo Maiello-Celiento, fermato in extremis al momento dell’appoggio a centro area 

42′ – Fallo di Gigliotti, che ferma Urso con una manata

39′ – Galano spreca una buona opportunità, simbolo di una prestazione nettamente sottotono fino a questo momento

38′ – Rovesciata di Celiento da posizione defilata, nessun problema per il portiere dell’Andria

34′ – Antenucci fermato da un dubbio fuorigioco

32′ – Provvidenziale colpo di testa in chiusura di Terranova, primo corner per gli ospiti. Sugli sviluppi l’arbitro ferma tutto per un fallo in attacco

29′ – Sponda di Celiento e presa sicura di Saracco

28′ – Mazzotta fa secco Benvenga, che lo stende alle porte dell’area. Punizione pericolosa per i galletti

26′ – Un paio di folate offensive dell’Andria, respinte con qualche difficoltà dai difensori biancorossi

24′ – Ritmi più bassi in questa fase con il Bari che fatica a trovare il pertugio

21′ – Calcio di punizione insidioso di Maiello, smanacciato in corner da Saracco

17′ – Illuminante assist di Maiello per Antenucci, che però incespica al momento dell’aggancio

15′ – Testa di Gigliotti: palla alta

15′ – Primo angolo della gara, guadagnato da Celiento

12′ – Bella ripartenza del Bari con Antenucci, che serve Galano sulla trequarti offensiva. Conclusione fiacca respinta dalla retroguardia azzurra

12′ – Ospiti propositivi in avanti ma il tentativo di Casoli finisce alle stelle

11′ – Lancio di Maiello troppo lungo per Cheddira

8′ – Risponde immediatamente l’Andria con un’incurisione e tiro da parte di Ciotti: palla a lato. Sorpreso Mazzotta nell’occasione

8′ – La prima conclusione è di Maita: debole ed intercettato facilmente da Saracco

7′ – Fermato Cheddira lanciato a rete dalla chiamata del guardalinee

5′ – Ottima copertura di Alcibiade che sventa l’inserimento di Cheddira

3′ – Bellissima la cornice di pubblico che infiamma un’atmosfera già caldissima per la posta in palio

1′ – Pronti via, Bari in attacco con Maita che va giù in area e si becca il giallo per simulazione. Decisione severa

1′ – Inizia il match, possesso agli ospiti

Potrebbe essere la giornata decisiva per la promozione del Bari. Il pareggio del Catanzaro contro la Juve Stabia fornisce un assist perfetto per raggiungere in anticipo l’obiettivo stagionale, scenario però verificabile solo in caso di successo nel derby contro la Fidelis Andria. Diverse le novità nell’undici titolare, su tutte in difesa dove spicca il rientro di Celiento nel ruolo di terzino destroe di Gigliotti al centro (panchina per Di Cesare). Sulla trequarti spazio a Galano, con Botta (non al meglio) che sia accomoda in panchina.

Le formazioni ufficiali:

Bari (4-3-1-2): Polverino; Celiento, Terranova, Gigliotti, Mazzotta; Maita, Maiello, D’Errico; Galano; Antenucci, Cheddira. All. Mignani

Panchina: Frattali, Di Cesare, Bianco, Simeri, Botta, Citro, Misuraca, Belli, Scavone, Ricci, Mallamo, Paponi 

Fidelis Andria (4-2-3-1): Saracco; Monterisi, Benvenga, Alcibiade, Nunzella; Urso, Bonavolontà; Ciotti, Casoli, Carullo; Sorrentino. All. Di Leo

Panchina: Vandelli, Paparesta, Legittimo, Bolognese, Messina, De Marino, Riggio, Di Schiena, Cirillo, Calamita, Ortisi, Bortoletti

Arbitro: Paride Tremolada di Monza

Assistenti: Alex Cavallina Parma e Amedeo Fine di Battipaglia

ARTICOLI CORRELATI

ULTIMI ARTICOLI