martedì 16 Luglio 2024

Picerno, Longo si presenta: “Voglio un Picerno umile ma ambizioso”
P

Questa mattina nella sala stampa dello stadio “Donato Curcio” si è tenuto il Longo – day con la presentazione ufficiale del tecnico di Pontecagnano, all’esordio assoluto tra i Pro:

IMPATTO CON L’AMBIENTE: “Ringrazio il direttore Criscitiello per avermi dato la possibilità di compiere il salto tra i professionisti dopo l’intensa parentesi con la Folgore Caratese. Unitamente dico grazie a questa società e a chi mi ha scelto. Arrivo in Serie C nel momento giusto, sono orgoglioso del percorso fatto essendo partito dalla Terza categoria. La Basilicata è una regione che porto nel cuore avendomi adottato calcisticamente quando all’età di 25 anni decisi di fare della mia passione una vera e propria professione”.

MESSAGGIO ALLA SQUADRA: “Azzeriamo tutto quanto di buono fatto finora. Voglio una squadra umile ma ambiziosa, così come sono io. Non sono un integralista dal punto di vista tattico. Ho fatto in passato tutti i moduli, mi piace il 4-3-3 e sono convinto che già in rosa ci siano giocatori che possano interpretare questo modulo senza stravolgimenti d’organico. Alla società non farò richieste specifiche, sono un aziendalista e forse questo in passato ha rallentato il mio percorso di crescita. Ai miei calciatori chiedo solo massima disponibilità, dopodichè tutto si può fare. Voglio coinvolgere tutti, sono convinto che Esposito come esterno d’attacco possa esprimersi al meglio, soprattutto se con adeguate coperture tattiche”

SINTONIA CON LA SOCIETA’: “Ci sono tanti calciatori che farebbero di tutto per tornare da me. Non farò mai nomi alla società, Vincenzo Greco si occuperà del mercato e farà di tutto per mettermi a disposizione gli uomini giusti, ne sono convinto. Voglio chiarire un concetto: bisognerà esaltare le qualità dei calciatori che già occupano la rosa. Non snaturerò nulla. Ho visto ben 15 partite del Picerno di quest’anno. Mi è piaciuta la solidità difensiva mostrata, è da qui che vorrei costruire un progetto tattico duraturo e credibile. I presupposti per lavorare bene ci sono tutti”.

spot_img
spot_img

ARTICOLI CORRELATI

- Advertisement -spot_img

ULTIMI ARTICOLI

Picerno, Longo si presenta: “Voglio un Picerno umile ma ambizioso”
P

Questa mattina nella sala stampa dello stadio “Donato Curcio” si è tenuto il Longo – day con la presentazione ufficiale del tecnico di Pontecagnano, all’esordio assoluto tra i Pro:

IMPATTO CON L’AMBIENTE: “Ringrazio il direttore Criscitiello per avermi dato la possibilità di compiere il salto tra i professionisti dopo l’intensa parentesi con la Folgore Caratese. Unitamente dico grazie a questa società e a chi mi ha scelto. Arrivo in Serie C nel momento giusto, sono orgoglioso del percorso fatto essendo partito dalla Terza categoria. La Basilicata è una regione che porto nel cuore avendomi adottato calcisticamente quando all’età di 25 anni decisi di fare della mia passione una vera e propria professione”.

MESSAGGIO ALLA SQUADRA: “Azzeriamo tutto quanto di buono fatto finora. Voglio una squadra umile ma ambiziosa, così come sono io. Non sono un integralista dal punto di vista tattico. Ho fatto in passato tutti i moduli, mi piace il 4-3-3 e sono convinto che già in rosa ci siano giocatori che possano interpretare questo modulo senza stravolgimenti d’organico. Alla società non farò richieste specifiche, sono un aziendalista e forse questo in passato ha rallentato il mio percorso di crescita. Ai miei calciatori chiedo solo massima disponibilità, dopodichè tutto si può fare. Voglio coinvolgere tutti, sono convinto che Esposito come esterno d’attacco possa esprimersi al meglio, soprattutto se con adeguate coperture tattiche”

SINTONIA CON LA SOCIETA’: “Ci sono tanti calciatori che farebbero di tutto per tornare da me. Non farò mai nomi alla società, Vincenzo Greco si occuperà del mercato e farà di tutto per mettermi a disposizione gli uomini giusti, ne sono convinto. Voglio chiarire un concetto: bisognerà esaltare le qualità dei calciatori che già occupano la rosa. Non snaturerò nulla. Ho visto ben 15 partite del Picerno di quest’anno. Mi è piaciuta la solidità difensiva mostrata, è da qui che vorrei costruire un progetto tattico duraturo e credibile. I presupposti per lavorare bene ci sono tutti”.

ARTICOLI CORRELATI

ULTIMI ARTICOLI

Picerno, Longo si presenta: “Voglio un Picerno umile ma ambizioso”
P

Questa mattina nella sala stampa dello stadio “Donato Curcio” si è tenuto il Longo – day con la presentazione ufficiale del tecnico di Pontecagnano, all’esordio assoluto tra i Pro:

IMPATTO CON L’AMBIENTE: “Ringrazio il direttore Criscitiello per avermi dato la possibilità di compiere il salto tra i professionisti dopo l’intensa parentesi con la Folgore Caratese. Unitamente dico grazie a questa società e a chi mi ha scelto. Arrivo in Serie C nel momento giusto, sono orgoglioso del percorso fatto essendo partito dalla Terza categoria. La Basilicata è una regione che porto nel cuore avendomi adottato calcisticamente quando all’età di 25 anni decisi di fare della mia passione una vera e propria professione”.

MESSAGGIO ALLA SQUADRA: “Azzeriamo tutto quanto di buono fatto finora. Voglio una squadra umile ma ambiziosa, così come sono io. Non sono un integralista dal punto di vista tattico. Ho fatto in passato tutti i moduli, mi piace il 4-3-3 e sono convinto che già in rosa ci siano giocatori che possano interpretare questo modulo senza stravolgimenti d’organico. Alla società non farò richieste specifiche, sono un aziendalista e forse questo in passato ha rallentato il mio percorso di crescita. Ai miei calciatori chiedo solo massima disponibilità, dopodichè tutto si può fare. Voglio coinvolgere tutti, sono convinto che Esposito come esterno d’attacco possa esprimersi al meglio, soprattutto se con adeguate coperture tattiche”

SINTONIA CON LA SOCIETA’: “Ci sono tanti calciatori che farebbero di tutto per tornare da me. Non farò mai nomi alla società, Vincenzo Greco si occuperà del mercato e farà di tutto per mettermi a disposizione gli uomini giusti, ne sono convinto. Voglio chiarire un concetto: bisognerà esaltare le qualità dei calciatori che già occupano la rosa. Non snaturerò nulla. Ho visto ben 15 partite del Picerno di quest’anno. Mi è piaciuta la solidità difensiva mostrata, è da qui che vorrei costruire un progetto tattico duraturo e credibile. I presupposti per lavorare bene ci sono tutti”.

ARTICOLI CORRELATI

ULTIMI ARTICOLI