lunedì 15 Luglio 2024

Serie C, iscrizioni di Campobasso e Teramo a rischio ?
S

FONTE: YOUTVRS

Tutte le squadre aventi diritto, entro mercoledì scorso (22 giugno), si sono iscritte alla Serie C. Ma non è detto che proprio tutte superino, ora, lo sbarramento della Covisoc. L’organo controllerà le domande e lo stato di salute delle società ed entro venerdì 1 luglio si pronuncerà su ipotetiche bocciate.

L’ultim’ora riguarda il Campobasso. I molisani, reduci da un ottimo campionato nel girone C, sarebbero a rischio per qualche difetto, anche se al momento non si conosce la matrice della potenziale falla. La Covisoc starebbe indagando. In sofferenza pure il Teramo, che ha ammesso di non aver rispettato l’indice di liquidità. E attenzione poi alle solite sorprese.

Chi spera nel ripescaggio? Si procederà in modo alternato: una retrocessa dalla C, una vincente dei playoff di D. Le favorite potrebbero essere la Fermana che deve ufficializzare però le sue intenzioni, e la Torres. I sardi, vittoriosi di playoff e Coppa Italia di C, sono in realtà quinti nella graduatoria relativa alla quarta serie, ma potrebbero balzare in avanti superando le rivali. La Cavese, infatti, ha già usufruito del ripescaggio nel 2018 (devono passare cinque anni per poter riaccedervi), Lentigione e Poggibonsi hanno problemi di stadio e l’Union Clodiense è ancora in fase di riflessione anche se propende per vincere la D sul campo.

spot_img
spot_img

ARTICOLI CORRELATI

- Advertisement -spot_img

ULTIMI ARTICOLI

Serie C, iscrizioni di Campobasso e Teramo a rischio ?
S

FONTE: YOUTVRS

Tutte le squadre aventi diritto, entro mercoledì scorso (22 giugno), si sono iscritte alla Serie C. Ma non è detto che proprio tutte superino, ora, lo sbarramento della Covisoc. L’organo controllerà le domande e lo stato di salute delle società ed entro venerdì 1 luglio si pronuncerà su ipotetiche bocciate.

L’ultim’ora riguarda il Campobasso. I molisani, reduci da un ottimo campionato nel girone C, sarebbero a rischio per qualche difetto, anche se al momento non si conosce la matrice della potenziale falla. La Covisoc starebbe indagando. In sofferenza pure il Teramo, che ha ammesso di non aver rispettato l’indice di liquidità. E attenzione poi alle solite sorprese.

Chi spera nel ripescaggio? Si procederà in modo alternato: una retrocessa dalla C, una vincente dei playoff di D. Le favorite potrebbero essere la Fermana che deve ufficializzare però le sue intenzioni, e la Torres. I sardi, vittoriosi di playoff e Coppa Italia di C, sono in realtà quinti nella graduatoria relativa alla quarta serie, ma potrebbero balzare in avanti superando le rivali. La Cavese, infatti, ha già usufruito del ripescaggio nel 2018 (devono passare cinque anni per poter riaccedervi), Lentigione e Poggibonsi hanno problemi di stadio e l’Union Clodiense è ancora in fase di riflessione anche se propende per vincere la D sul campo.

ARTICOLI CORRELATI

ULTIMI ARTICOLI

Serie C, iscrizioni di Campobasso e Teramo a rischio ?
S

FONTE: YOUTVRS

Tutte le squadre aventi diritto, entro mercoledì scorso (22 giugno), si sono iscritte alla Serie C. Ma non è detto che proprio tutte superino, ora, lo sbarramento della Covisoc. L’organo controllerà le domande e lo stato di salute delle società ed entro venerdì 1 luglio si pronuncerà su ipotetiche bocciate.

L’ultim’ora riguarda il Campobasso. I molisani, reduci da un ottimo campionato nel girone C, sarebbero a rischio per qualche difetto, anche se al momento non si conosce la matrice della potenziale falla. La Covisoc starebbe indagando. In sofferenza pure il Teramo, che ha ammesso di non aver rispettato l’indice di liquidità. E attenzione poi alle solite sorprese.

Chi spera nel ripescaggio? Si procederà in modo alternato: una retrocessa dalla C, una vincente dei playoff di D. Le favorite potrebbero essere la Fermana che deve ufficializzare però le sue intenzioni, e la Torres. I sardi, vittoriosi di playoff e Coppa Italia di C, sono in realtà quinti nella graduatoria relativa alla quarta serie, ma potrebbero balzare in avanti superando le rivali. La Cavese, infatti, ha già usufruito del ripescaggio nel 2018 (devono passare cinque anni per poter riaccedervi), Lentigione e Poggibonsi hanno problemi di stadio e l’Union Clodiense è ancora in fase di riflessione anche se propende per vincere la D sul campo.

ARTICOLI CORRELATI

ULTIMI ARTICOLI