martedì 16 Luglio 2024

Juve Stabia e Catanzaro “sognano” il loro Ronaldo
J

FONTE: PADOVA GOAL.IT

Sta finendo nel modo peggiore possibile, racconta il Mattino di Padova, l’avventura di Ronaldo al Padova. Si legge sul quotidiano: “Sta finendo con un giocatore scaricato dalla società e dai tifosi, che si è chiuso in sé stesso ed è stato messo all’angolo, costretto a trovare una nuova sistemazione perché diventato incompatibile con il nuovo progetto societario”. Scrive ancora il Mattino: “Nel momento decisivo Ronaldo non solo non ha inciso in campo, ma con una sciocca espulsione ha anche tradito la fiducia dei
compagni e dei tifosi, quegli stessi tifosi che gli avevano consegnato la fascia di capitano con il simbolo degli Ultras. Lui subito dopo il fischio finale ci ha messo la faccia e ha chiesto scusa. Onesto, ma insufficiente. La società l’ha multato e lui non avrebbe gradito. È partito per il Brasile e non ha più cercato la dirigenza, quasi rassegnandosi all’idea che fosse tutto perduto, che non ci fosse un modo per trovare la riconciliazione. Adesso è troppo tardi, sperare di poter ripartire insieme sembra fantascienza. Ronaldo se ne andrà e la società conta di cederlo prima dell’inizio del ritiro. Sembrava potesse raggiungere Chiricò a Crotone ma non se né fatto niente, si parlava del Vicenza ma è una
strada in salita. Resta in piedi ancora qualche piazza del sud, dalla Juve Stabia a quel Catanzaro dove è già stato a inizio carriera”

spot_img
spot_img

ARTICOLI CORRELATI

- Advertisement -spot_img

ULTIMI ARTICOLI

Juve Stabia e Catanzaro “sognano” il loro Ronaldo
J

FONTE: PADOVA GOAL.IT

Sta finendo nel modo peggiore possibile, racconta il Mattino di Padova, l’avventura di Ronaldo al Padova. Si legge sul quotidiano: “Sta finendo con un giocatore scaricato dalla società e dai tifosi, che si è chiuso in sé stesso ed è stato messo all’angolo, costretto a trovare una nuova sistemazione perché diventato incompatibile con il nuovo progetto societario”. Scrive ancora il Mattino: “Nel momento decisivo Ronaldo non solo non ha inciso in campo, ma con una sciocca espulsione ha anche tradito la fiducia dei
compagni e dei tifosi, quegli stessi tifosi che gli avevano consegnato la fascia di capitano con il simbolo degli Ultras. Lui subito dopo il fischio finale ci ha messo la faccia e ha chiesto scusa. Onesto, ma insufficiente. La società l’ha multato e lui non avrebbe gradito. È partito per il Brasile e non ha più cercato la dirigenza, quasi rassegnandosi all’idea che fosse tutto perduto, che non ci fosse un modo per trovare la riconciliazione. Adesso è troppo tardi, sperare di poter ripartire insieme sembra fantascienza. Ronaldo se ne andrà e la società conta di cederlo prima dell’inizio del ritiro. Sembrava potesse raggiungere Chiricò a Crotone ma non se né fatto niente, si parlava del Vicenza ma è una
strada in salita. Resta in piedi ancora qualche piazza del sud, dalla Juve Stabia a quel Catanzaro dove è già stato a inizio carriera”

ARTICOLI CORRELATI

ULTIMI ARTICOLI

Juve Stabia e Catanzaro “sognano” il loro Ronaldo
J

FONTE: PADOVA GOAL.IT

Sta finendo nel modo peggiore possibile, racconta il Mattino di Padova, l’avventura di Ronaldo al Padova. Si legge sul quotidiano: “Sta finendo con un giocatore scaricato dalla società e dai tifosi, che si è chiuso in sé stesso ed è stato messo all’angolo, costretto a trovare una nuova sistemazione perché diventato incompatibile con il nuovo progetto societario”. Scrive ancora il Mattino: “Nel momento decisivo Ronaldo non solo non ha inciso in campo, ma con una sciocca espulsione ha anche tradito la fiducia dei
compagni e dei tifosi, quegli stessi tifosi che gli avevano consegnato la fascia di capitano con il simbolo degli Ultras. Lui subito dopo il fischio finale ci ha messo la faccia e ha chiesto scusa. Onesto, ma insufficiente. La società l’ha multato e lui non avrebbe gradito. È partito per il Brasile e non ha più cercato la dirigenza, quasi rassegnandosi all’idea che fosse tutto perduto, che non ci fosse un modo per trovare la riconciliazione. Adesso è troppo tardi, sperare di poter ripartire insieme sembra fantascienza. Ronaldo se ne andrà e la società conta di cederlo prima dell’inizio del ritiro. Sembrava potesse raggiungere Chiricò a Crotone ma non se né fatto niente, si parlava del Vicenza ma è una
strada in salita. Resta in piedi ancora qualche piazza del sud, dalla Juve Stabia a quel Catanzaro dove è già stato a inizio carriera”

ARTICOLI CORRELATI

ULTIMI ARTICOLI