mercoledì 21 Febbraio 2024
spot_img

Brindisi, 970 mila euro per la ristrutturazione del Fanuzzi
B

Fonte: Brindisireport

BRINDISI – Dall’implementazione dell’impianto di videosorveglianza alla realizzazione di seggiolini e nuove postazioni per gli spettatori disabili, il Comune di Brindisi dà il via libera ad altri 17 interventi per la messa a norma dello stadio Fanuzzi, per un importo pari a 970mila euro. Con determina pubblicata oggi (giovedì 10 agosto)  sull’albo pretorio, il dirigente dell’ufficio Lavori Pubblici, Fabio Lacinio, ha approvato il progetto esecutivo per il secondo stralcio dei lavori di adeguamento dell’impianto di via Benedetto Brin, sulla base delle prescrizioni fornite dalla Lega Pro. Il primo stralcio, già approdato a bando di gara, consiste nel rifacimento del manto erboso, per un importo pari a 728mila euro.

Questa nuova tranche prevede interventi esterni all’area di gioco, ad esclusione della ristrutturazione del portale monumentale della Curva sud locali e di un tratto di recinzione esterna della tribuna centrale coperta ovest, in quanto si tratta di interventi su beni vincolati dalla Soprintendenza ai Beni Monumentali.

Gli interventi

Il progetto prevede: la pitturazione completa e allestimento degli spogliatoi squadre, spogliatoi arbitri con realizzazione di un ulteriore spogliatoio per arbitri di sesso femminile, stanza delegati, infermeria per giocatori e arbitri con relative dotazioni minime previste dalla Lega, locale per il controllo antidoping attrezzato secondo i criteri infrastrutturali previsti dalla Lega Pro: l’adeguamento e soprattutto implementazione dei servizi igienici presenti nello stadio secondo i criteri infrastrutturali previsti dalla Lega Pro;  la sostituzione completa delle ringhiere metalliche della curva Sud e della zona filtro della tribuna laterale da riattivare; piccoli ripristini delle parti a vista della curva ospiti, tribuna laterale e tribuna centrale, successiva pitturazione delle strutture in calcestruzzo; numerazione di tutti i posti previsti secondo la capienza dello stadio, almeno le due tribune principali, ovvero quelle poste lungo i lati lunghi del terreno di gioco, per un totale di 3810 seggiolini da porre in opera.

E poi: creazione di piccola area di prefiltro e incolonnamento dei tifosi ospiti secondo le indicazioni della Questura di Brindisi protetta con recinzione metallica a maglie strette; recinzione di area parcheggio forze dell’ordine e giocatori-dirigenti società ospite; creazione di separazione fisica con cancelli dell’area di separazione stradale tra ingresso tifosi locali tribuna centrale e ingresso tifosi Ospiti; recinzione con cancello area adiacente precampo destinata al parcheggio di pullman e auto tifosi ospiti, la cui capacità di parcamento sarà al massimo per la presenza di 700 tifosi ospiti.

E ancora: realizzazione di pali per reti anti lancio a protezione degli spogliatoi e della tribuna laterale; ristrutturazione area postazioni per radiocronisti e telecronisti, piattaforme per telecamere in grado di ospitare almeno 2 telecamere con i rispettivi operatori, tribuna stampa con capienza di circa 30 postazioni con presa elettrica, collegamento internet e/o connessione wi-fi; arredo della tribuna stampa e delle postazioni per radiocronisti o telecronisti; adibire un locale destinato ad ufficio a stanza per i delegati della Lega Pro e della Procura Federale dotata di collegamento Internet e/o accesso Wi Fi; abbattimento delle barriere architettoniche per l’accesso al fabbricato spogliatoi; fornitura e posa in opera di arredi per gli spogliatoi squadre e arbitri, stanza delegati, locale per il controllo antidoping e infermeria; realizzare nuove postazioni per spettatori disabili.

Il cronoprogramma 

Con ogni probabilità nei prossimi giorni arriverà il via libera a un ulteriore stralcio, se si considera che, sulla base del progetto definitivo approvato nelle scorse settimane dalla giunta, sono 27 gli interventi totali da portare a termine. Quelli inderogabili consistono nel rifacimento del terreno di gioco, nel potenziamento dell’impianto di illuminazione (già affidato a una ditta che ha dato disponibilità ad effettuare i lavori entro i termini previsti) e nella realizzazione dell’impianto di videosorveglianza. Stando al cronoprogramma fornito dall’assessore all’Impiantistica sportiva, Gianluca Quarta, lo stadio sarà pronto entro la fine del mese di settembre. Verosimilmente il Brindisi Fc dovrà disputare nella sede alternativa dello stadio Iacovone di Taranto le prime tre partite casalinghe in programma il 10, 20 e 24 settembre, rispettivamente contro Catania, Monterosi e Benevento. 

spot_img
spot_img

ARTICOLI CORRELATI

- Advertisement -spot_img

ULTIMI ARTICOLI

- Advertisement -spot_img