mercoledì 21 Febbraio 2024
spot_img

Anticipo senza reti tra Juve Stabia e Campobasso
A

DA IL QUOTIDIANO DEL MOLISE ONLINE
Per la terza trasferta stagionale, Cudini sceglie il tridente offensivo formato da Rossetti-Di Francesco e Vitali; sulla corsia di destra c’è Sbardella, in mediana il collaudato pacchetto formato da Bontà, Tenkorang e Candellori. In casa Juve Stabia Novellino opta per un 4-2-3-1 abbastanza offensivo, pur lasciando in panchina Evacuo e Berardocco. L’avvio dei rossoblù è promettente e per nulla rinunciatario, sulla falsariga dei match di Avellino e Viterbo, riuscendo a soffocare bene le fonti di gioco campane e affacciandosi anche dalle parti di Sarri. Al 5′ traversone di Tenkorang sul quale non arriva di un soffio Bontà. Più concreta l’occasione al 29′, quando Rossetti recupera una palla sulla trequarti, serve Vitali a tu per tu con il portiere, ma l’esterno romano si fa ribattere il tiro da un provvidenziale Caldore, bravo nel recupero. La Juve Stabia del primo tempo è tutta in un tiro dalla distanza abbozzato da Panico al 44′, controllato da Raccichini sul fondo. Sostanzialmente una buona prima frazione per il Lupo, al quale non manca una buona dose di rischio nel mantenere alta la linea difensiva, efficace nel tenere a bada gli avanti delle ‘Vespe’.

Novellino cambia, il Lupo tiene botta. Subito cambi per i padroni di casa ad inizio ripresa: Novellino cerca quella dinamicità mancata nella prima frazione, anche per merito di un Campobasso ordinato anche in fase difensiva. Dentro Berardocco e Stoppa, fuori Schiavi e Altobelli. I campani sembrano più convinti e si affacciano al tiro al 4′: proprio Berardocco va alla conclusione, il pallone si impenna ma Della Pietra non riesce a controllare a due passi da Raccichini. Primo vero squillo stabiese al 7′, in concomitanza con l’ingresso in campo di Felice Evacuo: Donati prova la conclusione dal limite, di poco a lato. Rossoblù minacciosi al 12′ su slalom di Vitali, scarico per Rossetti che dal limite centra la porta ma non spaventa Sarri, sicuro in presa bassa. Replica al minuto ventitrè con il subentrato Emmausso: conclusione all’interno dello specchio ma troppo debole per mettere in apprensione l’estremo di casa. Con il passare dei minuti i ragazzi di Cudini riescono a fiaccare le iniziative dei padroni di casa, mancando però di lucidità nell’ultimo passaggio nelle opportunità di ripartenza concesse. Brivido al 92′, l’ultimo, di una giornata tutto sommato tranquilla per la retroguardia in rossoblù: Caldore prova la gran conclusione dalla distanza che sfiora l’incrocio dei pali, a Raccichini (forse) battuto. Il Campobasso porta lo 0-0 fino al triplice fischio finale, meritando un punto prezioso per la classifica, e mostrando di aver assorbito nel migliore dei modi, qui la buonissima notizia, l’impatto con la nuova categoria. le.lo.

JUVE STABIA (4-2-3-1): Sarri; Donati, Tonucci, Caldore, Rizzo; Davì, Altobelli (46’Berardocco); Bentivegna, Schiavi (46’Stoppa), Panico (61’Scaccabarozzi); Della Pietra (52’Evacuo). A disposizione: Russo, Pozzer,Squizzato, Lipari, Troest, Cinaglia, Esposito. Allenatore: Walter Novellino

CAMPOBASSO (4-3-3): Raccichini; Sbardella, Menna, Dalmazzi, Vanzan; Tenkorang (85’Giunta), Bontà, Candellori; Di Francesco (64’Emmausso), Rossetti (85’Pace), Vitali. A disposizione: Zamarion, Coco, Nacci, Martino, De Biase, Ciocca, Liguori, Magri. Allenatore: Mirko Cudini

Arbitro: Galipò di Firenze

Ammoniti: Bontà, Sbardella, Emmausso (C), Caldore (Js). Angoli: 3-1

LINK: https://quotidianomolise.com/campobasso-ordinato-e-propositivo-buon-pari-a-reti-bianche-sul-campo-della-juve-stabia-vota-il-sondaggio/

spot_img
spot_img

ARTICOLI CORRELATI

- Advertisement -spot_img

ULTIMI ARTICOLI

- Advertisement -spot_img