venerdì 19 Luglio 2024

Non solo Moro e Brunori. Ecco il terzo attaccante rivelazione del girone C
N

FONTE: TUTTOCALCIOPUGLIA

Patierno colpisce ancora. Se c’è una nota positiva nel momento difficile della Virtus Francavilla, questa è rappresentata dal numero nove biancazzurro. Kikko, contro il Campobasso, ha realizzato la sua seconda doppietta alla Nuovarredo Arena, dopo quella di due mesi fa al Potenza. Il bottino fin qui raccolto dal trentunenne bitontino parla di otto gol in tredici partite. Una media spaventosa, di fatto un’esultanza ogni 134’. Voluto fortemente da Taurino la scorsa estate, con cui ha condiviso un’annata da ricordare proprio a Bitonto, con la vittoria sul campo del campionato 2019/20, è diventato da subito centrale nel progetto Virtus dopo aver scontato la squalifica: in tredici partite è stato arruolabile, considerando un turno di stop per somma di ammonizioni a Latina, e in tredici occasioni è partito dall’inizio. E, se possibile, il condottiero biancazzurro non lo toglie quasi mai dal campo, se non a risultato praticamente acquisito. Sponde per i compagni, lavoro sporco sulla trequarti avversaria e una disarmante facilità nel centrare la porta avversaria: Patierno è l’uomo in più della Virtus. Francavilla lo ha atteso, lui sta ripagando con i gol. Ed è a due lunghezze dalla doppia cifra, con metà campionato saltato: nell’era del falso nueve, Patierno dimostra ancora il peso specifico di un vero nove.

spot_img
spot_img

ARTICOLI CORRELATI

- Advertisement -spot_img

ULTIMI ARTICOLI

Non solo Moro e Brunori. Ecco il terzo attaccante rivelazione del girone C
N

FONTE: TUTTOCALCIOPUGLIA

Patierno colpisce ancora. Se c’è una nota positiva nel momento difficile della Virtus Francavilla, questa è rappresentata dal numero nove biancazzurro. Kikko, contro il Campobasso, ha realizzato la sua seconda doppietta alla Nuovarredo Arena, dopo quella di due mesi fa al Potenza. Il bottino fin qui raccolto dal trentunenne bitontino parla di otto gol in tredici partite. Una media spaventosa, di fatto un’esultanza ogni 134’. Voluto fortemente da Taurino la scorsa estate, con cui ha condiviso un’annata da ricordare proprio a Bitonto, con la vittoria sul campo del campionato 2019/20, è diventato da subito centrale nel progetto Virtus dopo aver scontato la squalifica: in tredici partite è stato arruolabile, considerando un turno di stop per somma di ammonizioni a Latina, e in tredici occasioni è partito dall’inizio. E, se possibile, il condottiero biancazzurro non lo toglie quasi mai dal campo, se non a risultato praticamente acquisito. Sponde per i compagni, lavoro sporco sulla trequarti avversaria e una disarmante facilità nel centrare la porta avversaria: Patierno è l’uomo in più della Virtus. Francavilla lo ha atteso, lui sta ripagando con i gol. Ed è a due lunghezze dalla doppia cifra, con metà campionato saltato: nell’era del falso nueve, Patierno dimostra ancora il peso specifico di un vero nove.

ARTICOLI CORRELATI

ULTIMI ARTICOLI

Non solo Moro e Brunori. Ecco il terzo attaccante rivelazione del girone C
N

FONTE: TUTTOCALCIOPUGLIA

Patierno colpisce ancora. Se c’è una nota positiva nel momento difficile della Virtus Francavilla, questa è rappresentata dal numero nove biancazzurro. Kikko, contro il Campobasso, ha realizzato la sua seconda doppietta alla Nuovarredo Arena, dopo quella di due mesi fa al Potenza. Il bottino fin qui raccolto dal trentunenne bitontino parla di otto gol in tredici partite. Una media spaventosa, di fatto un’esultanza ogni 134’. Voluto fortemente da Taurino la scorsa estate, con cui ha condiviso un’annata da ricordare proprio a Bitonto, con la vittoria sul campo del campionato 2019/20, è diventato da subito centrale nel progetto Virtus dopo aver scontato la squalifica: in tredici partite è stato arruolabile, considerando un turno di stop per somma di ammonizioni a Latina, e in tredici occasioni è partito dall’inizio. E, se possibile, il condottiero biancazzurro non lo toglie quasi mai dal campo, se non a risultato praticamente acquisito. Sponde per i compagni, lavoro sporco sulla trequarti avversaria e una disarmante facilità nel centrare la porta avversaria: Patierno è l’uomo in più della Virtus. Francavilla lo ha atteso, lui sta ripagando con i gol. Ed è a due lunghezze dalla doppia cifra, con metà campionato saltato: nell’era del falso nueve, Patierno dimostra ancora il peso specifico di un vero nove.

ARTICOLI CORRELATI

ULTIMI ARTICOLI