venerdì 19 Luglio 2024

Catania, rogito rinviato a martedì
C

FONTE: ITASPORTPRESS

Benedetto Mancini ha depositato la documentazione e le garanzie economiche oggi dal notaio Grasso per rilevare il ramo d’azienda sportivo del Catania Calcio. Ma per diventare il nuovo proprietario del club etneo bisogna attendere martedì quando dovrà firmare l’atto. Poi all’uscita le prime dichiarazioni dell’imprenditore laziale: “Dopo due ore in cui abbiamo lavorato sulla parte tecnica io ho depositato le somme e fatto i bonifici previsti nel bando. Il contratto verrà mandato alla Figc e martedì tornerò per la firma. La Federazione vuole che nell’atto vanno messe alcune cose per procedere con il cambio di matricola. Non c’è nessun intoppo di natura economica – ha sottolineato Mancini – oggi è stato un momento molto tecnico”.

“E’ un’operazione complessa che comporta adempimenti fiscali, previdenziali e federali e quindi richiede il perfezionamento di alcuni passaggi, ma non ci sono problemi. La Curatela ha prorogato l’esercizio provvisorio fino al 19 aprile e ci sta sostenendo per la parte legale. Tutti i dipendenti sono a carico dal 18 marzo della mia società. La squadra e i tifosi possono stare sereni. Gli stipendi arretrati di novembre e dicembre dei calciatori non spetta a me pagarli, verranno coperti dalle fideiussioni versate”.PUBBLICITÀ

Mancini ha parlato anche dell’aspetto sportivo: “I giocatori devono solo concentrarsi sul campo e pensare a centrare i play off. Le dimissioni di Pellegrino? Le ho respinte e lui le ha ritirate. Faremo una comunicazione congiunta nelle prossime ore. Il progetto è suo e deve portarlo avanti. Perinetti? Ora non è il caso di parlarne ulteriormente, facciamo terminare la stagione. Torre del Grifo? E’ ancora presto, concentriamoci sul campionato e chiedo a tutti di sostenerci per raggiungere l’obiettivo playoff”.

spot_img
spot_img

ARTICOLI CORRELATI

- Advertisement -spot_img

ULTIMI ARTICOLI

Catania, rogito rinviato a martedì
C

FONTE: ITASPORTPRESS

Benedetto Mancini ha depositato la documentazione e le garanzie economiche oggi dal notaio Grasso per rilevare il ramo d’azienda sportivo del Catania Calcio. Ma per diventare il nuovo proprietario del club etneo bisogna attendere martedì quando dovrà firmare l’atto. Poi all’uscita le prime dichiarazioni dell’imprenditore laziale: “Dopo due ore in cui abbiamo lavorato sulla parte tecnica io ho depositato le somme e fatto i bonifici previsti nel bando. Il contratto verrà mandato alla Figc e martedì tornerò per la firma. La Federazione vuole che nell’atto vanno messe alcune cose per procedere con il cambio di matricola. Non c’è nessun intoppo di natura economica – ha sottolineato Mancini – oggi è stato un momento molto tecnico”.

“E’ un’operazione complessa che comporta adempimenti fiscali, previdenziali e federali e quindi richiede il perfezionamento di alcuni passaggi, ma non ci sono problemi. La Curatela ha prorogato l’esercizio provvisorio fino al 19 aprile e ci sta sostenendo per la parte legale. Tutti i dipendenti sono a carico dal 18 marzo della mia società. La squadra e i tifosi possono stare sereni. Gli stipendi arretrati di novembre e dicembre dei calciatori non spetta a me pagarli, verranno coperti dalle fideiussioni versate”.PUBBLICITÀ

Mancini ha parlato anche dell’aspetto sportivo: “I giocatori devono solo concentrarsi sul campo e pensare a centrare i play off. Le dimissioni di Pellegrino? Le ho respinte e lui le ha ritirate. Faremo una comunicazione congiunta nelle prossime ore. Il progetto è suo e deve portarlo avanti. Perinetti? Ora non è il caso di parlarne ulteriormente, facciamo terminare la stagione. Torre del Grifo? E’ ancora presto, concentriamoci sul campionato e chiedo a tutti di sostenerci per raggiungere l’obiettivo playoff”.

ARTICOLI CORRELATI

ULTIMI ARTICOLI

Catania, rogito rinviato a martedì
C

FONTE: ITASPORTPRESS

Benedetto Mancini ha depositato la documentazione e le garanzie economiche oggi dal notaio Grasso per rilevare il ramo d’azienda sportivo del Catania Calcio. Ma per diventare il nuovo proprietario del club etneo bisogna attendere martedì quando dovrà firmare l’atto. Poi all’uscita le prime dichiarazioni dell’imprenditore laziale: “Dopo due ore in cui abbiamo lavorato sulla parte tecnica io ho depositato le somme e fatto i bonifici previsti nel bando. Il contratto verrà mandato alla Figc e martedì tornerò per la firma. La Federazione vuole che nell’atto vanno messe alcune cose per procedere con il cambio di matricola. Non c’è nessun intoppo di natura economica – ha sottolineato Mancini – oggi è stato un momento molto tecnico”.

“E’ un’operazione complessa che comporta adempimenti fiscali, previdenziali e federali e quindi richiede il perfezionamento di alcuni passaggi, ma non ci sono problemi. La Curatela ha prorogato l’esercizio provvisorio fino al 19 aprile e ci sta sostenendo per la parte legale. Tutti i dipendenti sono a carico dal 18 marzo della mia società. La squadra e i tifosi possono stare sereni. Gli stipendi arretrati di novembre e dicembre dei calciatori non spetta a me pagarli, verranno coperti dalle fideiussioni versate”.PUBBLICITÀ

Mancini ha parlato anche dell’aspetto sportivo: “I giocatori devono solo concentrarsi sul campo e pensare a centrare i play off. Le dimissioni di Pellegrino? Le ho respinte e lui le ha ritirate. Faremo una comunicazione congiunta nelle prossime ore. Il progetto è suo e deve portarlo avanti. Perinetti? Ora non è il caso di parlarne ulteriormente, facciamo terminare la stagione. Torre del Grifo? E’ ancora presto, concentriamoci sul campionato e chiedo a tutti di sostenerci per raggiungere l’obiettivo playoff”.

ARTICOLI CORRELATI

ULTIMI ARTICOLI